Rizzi Luigi restaura anche dipinti su tela e tavola e su altri manufatti lignei.

L'intervento è preceduto da un'analisi chimica del materiale per individuarne l'esatta composizione e le tecniche di restauro più adeguate.

Dipinti su tela e tavola

restauro tele

Questa categoria racchiude le opere che presentano una pellicola pittorica stesa su una tela o una tavola lignea. Generalmente, tra questi due elementi viene riscontrata la presenza di una preparazione a base di gesso e colla. Un dipinto presenta fattori di degrado differenti, ed è compito del Restauratore risolverli per ripristinare la giusta armonia e fruizione dell’opera.

Innanzitutto occorre verificare se è necessario lo spostamento dell’opera per pianificare il suo trasporto. Una volta deciso il luogo in cui operare (laboratorio o in loco), si effettua la protezione della pellicola pittorica come operazione preliminare alle successive fasi di restauro (previe prove di solubilità per scegliere i materiali più congrui). Successivamente si procede con il consolidamento vero e proprio che può essere localizzato o generalizzato per ripristinare  la funzione di supporto della tela originale e la coesione dei diversi strati.

Per quanto riguarda le parti lignee, si ristabiliscono le funzionalità delle strutture di sostegno e si eseguono opere di disinfezione e disinfestazione.

La fase di pulitura è complessa, e richiede una valutazione preliminare accurata per decidere il metodo più corretto per ogni differente situazione. Questa dev’essere operata in relazione ai materiali costitutivi dell’opera, alla natura delle sostanze da rimuovere e allo stato di conservazione della stessa. Tra le sostanze da rimuovere possiamo includere anche le vecchie stuccature che debordano sull’originale. Anche il retro del dipinto va ripulito dagli elementi estranei non funzionali, più o meno aderenti alla superficie.

La presentazione estetica dell’opera include le operazioni di stuccatura e rasatura delle lacune e piccole abrasioni, reintegrazione pittorica delle stesse e verniciatura finale.

Manufatti lignei

restauro manufatti lignei

La materia prima di queste opere è il legno ed è di fondamentale importanza svolgere come operazione preliminare il riconoscimento delle essenze lignee utilizzate per la loro realizzazione.

Le caratteristiche principali da tenere in considerazione sono la durabilità (capacità del legno di resistere nel tempo) e la biodegradabilità (predisposizione a subire degradazione).

Le principali cause di degrado del legno sono agenti atmosferici e attacco biologico; quest’ultimo è causato da insetti xilofagi, funghi, muffe e batteri. La fase di restauro utile è la disinfestazione con agenti biodeteriogeni.

Se nell’opera sono presenti lacune che precludono la funzione di sostegno, vengono eseguiti degli inserti della medesima essenza legnosa attraverso incollaggi e perni.

Le fasi di restauro di eventuali pellicole pittoriche sono simili a quelle che si effettuano sui dipinti su tela.

Share by: